• VIETNAM CENTRALE
    VIETNAM CENTRALE
    Case history
oda_copertina.jpg

VIETNAM CENTRALE

La rete di monitoraggio idrometeorologico delle provincie centrali

ESIGENZE

Le Province Centrali del Vietnam, disposte a nord e sud della città costiera di Da Nang, sono periodicamente colpite da piogge intense che, data l’orografia della zona, generano inondazioni nel tempo di poche ore.

Per mitigare questo rischio e migliorare la gestione delle acque in aree densamente popolate, è importante che le autorità dispongano di reti per il monitoraggio idrometerologico in tempo reale.

Il progetto, finanziato dalla Cooperazione Italiana allo Sviluppo, ha avuto come beneficiario il Servizio Idro Meteorologico Nazionale.

 

COMPOSIZIONE

La rete di monitoraggio idrometeorologico installata nel 2010 comprende 43 idrometriche e pluviometriche, 15 pluviometriche oltre a 17 stazioni meteorologiche complete.

Tutte le stazioni trasmettono i dati via GPRS, ma la rete include anche 3 ripetitori UHF. Le due centrali che gestiscono il sistema si trovano nel centro nazionale di Hanoi e nel centro regionale di Da Nang. In ogni provincia poi, le autorità locali dispongono dei dati in tempo reale.

 

CARATTERISTICHE

Le stazioni sono CAE SPM20, ma per ogni sito sono state fatte scelte “ad hoc” in seguito ad accurati sopralluoghi.
Per misurare il livello delle acque, in funzione delle condizioni dei singoli siti, si è adoperato l’idrometro ultrasonico CAE ULM20. Quando questo non è stato possibile si è fatto ricorso a un sensore a pressione, quindi immerso in acqua.

Il pluviometro invece è il sensore a bascule CAE PMB20, che con un’area di captazione di 1000 cm2 garantisce i migliori risultati anche nelle condizioni meteorologiche più estreme.

Anche il sistema di comunicazione, nelle zone più difficili da raggiungere via GPRS e più critiche per la formazione di flash-floods, è stato ridondato con una rete radio UHF basata su tecnologia CAE SIR20.

L’affidabilità della tecnologia installata, l’attenzione posta in fase di progettazione e la formazione di un team di lavoro locale sono stati elementi fondamentali per arrivare al completamento di una rete così capillare in zone morfologicamente così complesse.

Caldo persistente, tifoni, altissima umidità, fulmini, piogge ad altissima intensità e difficoltà di spostamento durante gli eventi rendono la sfida affrontata e vinta da CAE, ovvero il funzionamento della rete prossimo al 100% per tutto il periodo di manutenzione, particolarmente impegnativa.